Torre Mora

Torre Mora

Quota Mille, Frazione Rovittello

Strada di collegamento tra SS 120 e Strada Regionale Mareneve

95012 Castiglione di Sicilia CT
Tel: +39 392 9331956
Email: info@torremora.it
Sito web: http://www.tenutepiccini.it/tenutatorremora.php?lang=

 

 

 





“Esistono luoghi che ci chiamano, magari anche da molto lontano. Non ne conosciamo la ragione, ma, ancora prima di averli visti, sappiamo che seguendo il loro richiamo ritroveremo un pezzo della nostra anima.” Silvia Montemurro

“Quando arrivai per la prima volta a Torre Mora provai una sensazione strana. Era come se, non so spiegare come, in quel posto ci fossi sempre stato!”

E’ cosi che Mario Piccini descrive il suo primo incontro con Torre Mora. Una storia d’amore tra la terra e l’uomo iniziata non molto tempo fa.

Torre Mora è un luogo magico che si estende sul versante Nord-Est dell’Etna, ad un’altitudine che oscilla tra i 650 e gli 800 m slm, per l’esattezza a Rovittello.Un postodove il tempo sembra essersi totalmente fermato. La Tenuta si estende per 13 ettari di vigneti, tutti impiantati sui tipici terrazzamenti dell’Etna, la Scaluneracome la chiamavano gli abitanti del luogo, i muretti di pietra lavica che ricordano grandi scaloni neri e dove il Nerello Mascalese, il Nerello Cappuccio e il Carricante trovano dimora. Lì dove la terra trasuda calore, il calore di un vulcano ancora attivo e che ci regala, tra un’eruzione e l’altra, preziosi elementi minerali che conferiscono al terreno una fertilità sorprendente. Ma sono le temperature a giocare un ruolo fondamentale. Tra il giorno e la notte si assiste ad una escursione termica che genera un vero e proprio microclima, fondamentale per la maturazione di nostri frutti. Una perfetta sinergia chefa la differenza e che ci regala vini eleganti che sprigionano aromi e sentori incredibili.

Una volta entrati a Torre Mora, lì tra le gradinate di un anfiteatro a cielo aperto, si può ammirare la dimora storica appartenente alla famiglia Piccini, Villa Vidalba, e il tradizionale palmento in pietra lavica, un tempo luogo quasi mistico dove tutti i processi di vinificazioneavvenivano, oggi, invece, recuperato e adibito a sala degustazioni.

Si respira ancoral’odore del nostro passato. Un’esperienza unica da conoscere e da vivere.